Dottorato in Scienze della comunicazione

Chi può accedere al Dottorato in Scienze della comunicazione
Possono essere ammessi agli studi di dottorato i titolari di Master o di una Licenza (ai sensi del precedente ordinamento) di un'Università svizzera, oppure di un titolo svizzero o estero giudicato equivalente dal Collegio dottorale. Per essere ammessi agli studi di dottorato il candidato deve aver riportato un voto finale di Master superiore o uguale a 8 decimi. È tuttavia possibile richiedere una ammissione su dossier.
I candidati licenziati da Università estere devono procurare, tramite la propria Università di provenienza, una certificazione riguardante le equipollenze della propria votazione finale di laurea rispetto a quella svizzera.

Il Dottorato
Il programma di studi dottorali si caratterizza sin dalla fase di ammissione per la sua stretta collaborazione tra il dottorando e il proprio Direttore di tesi. Per essere ammessi al dottorato è infatti vincolante la dichiarazione esplicita di uno tra i professori della Facoltà (ordinario, straordinario, assistente, aggregato o titolare), che si rende disponibile a dirigere la tesi (La lista dei professori di Facoltà ed i loro interessi di ricerca è visibile cliccando qui).
A partire dalla data di ammissione al dottorato, lo studente dottorando dispone di un lasso di tempo minimo di 6 semestri e massimo di 12 semestri per difendere la tesi.

Assistenti dottorandi
Il dottorando in Scienze della comunicazione viene generalmente immatricolato all'interno del programma di studi in qualità di "Assistente dottorando" (dottorando interno), grazie ad un contratto di lavoro o una borsa di studio. Oltre alle attività di ricerca, il dottorando assume anche mansioni di insegnamento. Gli "Assistenti dottorandi" non pagano la retta semestrale. Le modalità per diventare "Assistente dottorando" sono varie:

  • Rispondendo ad uno dei bandi che, a seconda delle diverse necessità di ciascun Istituto vengono banditi durante il corso dell'anno e qui visibili.
    Coloro che fossero interessati ad accedere al dottorando per questa via, devono rispondere al bando seguendone le regole specifiche.
  • Accedendo ai finanziamenti per la Ricerca banditi dalle diverse istituzioni partner di USI e dalla Confederazione Svizzera, e qui riportati.
  • Inviando una candidatura spontanea al singolo professore della Facoltà, descrivendo una proposta di ricerca. (La lista dei professori di Facoltà ed i loro interessi di ricerca è visibile cliccando qui).

Dottorandi esterni
È possibile l'immatricolazione al dottorato anche senza la stipula di un contratto di lavoro con la Facoltà (dottorando esterno). Questo potrebbe accadere per esempio nel caso lo studente volesse portare avanti un'attività lavorativa parallelamente al dottorato. In questo caso, lo studente è tenuto a pagare la retta semestrale così come stabilito dal Regolamento per le ammissioni e le immatricolazioni all'Università della Svizzera italiana del 14 aprile 2000, Art. 16 (scaricabile qui).
Le modalità di ammissione al dottorato sono le medesime che per gli Assistenti dottorandi.

Il Processo di Ammissione
Una volta individuato il professore disponibile ad assumere il ruolo di Direttore di tesi, il candidato al dottorato deve predisporre tutta la documentazione richiesta (qui riportata) che verrà esaminata e valutata dal Collegio dottorale e, se ritenuta positiva, verrà presentata al Consiglio di Facoltà per la ratifica.

Informazioni
L'organizzazione complessiva del dottorato (la composizione del Collegio dottorale, la scelta del Direttore di tesi, le disposizioni relative ai corsi dottorali e alla tesi, le quote semestrali etc.) è specificata nel Regolamento (scaricabile qui).

Il Coordinatore del dottorato è il Prof. Andrea Rocci.
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi a Stefano Giacomelli (gestione-dottorato.com@usi.ch).