Notizie dell'Università della Svizzera italiana

Michael Bronstein nominato Fellow presso il Radcliffe Institute dell'UniversitÓ di Harvard

Michael Bronstein, professore straordinario della Facoltà di scienze informatiche dell’USI, è stato nominato “Radcliffe fellow” dal prestigioso Radcliffe Institute for Advanced Study dell’Università di Harvard, assieme a circa cinquanta altri ricercatori provenienti da tutto il mondo ed attivi in campi quali, ad esempio, le scienze esatte, le belle arti e gli studi umanistici. Tra i fellows per l'anno accademico 2017-2018 vi sono anche un premio Turing, una vincitrice del Premio Pulitzer ed un’ ex ambasciatrice USA alle Nazioni Unite. La Radcliffe Fellowship è tra i riconoscimenti più prestigiosi e competitivi negli Stati Uniti ed il suo programma annuale prevede che i ricercatori selezionati siano impegnati in lezioni e conferenze pubbliche, partecipino a gruppi di studio interdisciplinari e lavorino a stretto contatto con gli studenti di Harvard che, per l’occasione, diventano veri e propri compagni di ricerca. Per maggiori informazioni e per avere accesso alla lista completa dei fellowswww.radcliffe.harvard.edu/fellows2017

I principali interessi di ricerca del Prof. Bronstein si situano all’intersezione della visione artificiale (computer vision), della grafica e dell'apprendimento automatico (machine learning). Durante il suo periodo di ricerca al Radcliffe Institute il Prof. Bronstein si occuperà dello sviluppo di formulazioni del cosiddetto deep learning per dati geometrici quali grafi, reti o varietà riemanniane (manifolds). Questi dati stanno acquistando sempre maggiore importanza in vari settori tra cui la visione artificiale, le reti di sensori, la biomedicina, la genomica e le scienze sociali computazionali. L’obiettivo del Prof. Bronstein è che i nuovi paradigmi geometrici di “apprendimento profondo” possano consentire di ottenere risultati quantitativamente e qualitativamente migliori in questi ambiti. 

Michael Bronstein ha ottenuto il dottorato (summa cum laude) in informatica al Technion (Israel Institute of Technology) nel 2007. Il valore della sua ricerca è stato premiato con riconoscimenti quali, tra l’altro, ben tre ERC Grants per un totale di oltre 4 milioni di franchi svizzeri e un Google Faculty Research Award. Il prof. Bronstein è membro della Young Academy of Europe ed è  “Distinguished Speaker” in seno all’Association for Computing Machinery (ACM). Nel 2014 è stato nominato World Economic Forum Young Scientist. Oltre all’attività accademica, Michael Bronstein è attivo nell’industria con ruoli manageriali e di sviluppo e ricerca. È fondatore di start-up di successo quali, ad esempio, Invision, rilevata da Intel nel 2012. Bronstein è fra gli sviluppatori responsabili della tecnologia RealSense di Intel.

The Radcliffe Institute for Advanced Study at Harvard University has selected Prof. Michael Bronstein to be a Radcliffe Institute fellow. Michael joins more than 50 women and men in the 2017–2018 Radcliffe fellowship class who are doing this and more as they pursue work across the arts, humanities, sciences, and social sciences. This year's cohort includes a Turing awardee, a Pulitzer prize winner, and the former US Ambassador to the United Nations. Radcliffe Fellowship is considered one of the most prestigious and competitive programs in the United States. Fellows at the Radcliffe Institute present lectures and exhibitions to the public, participate in cross-disciplinary study groups, and work closely with undergraduate Harvard students who serve as research partners. The full list of fellows is online at www.radcliffe.harvard.edu/fellows2017

Michael Bronstein is an associate professor of informatics at USI. His main research interests are in theoretical and computational geometric models and their applications to problems from the fields of computer vision, graphics, and machine learning. At Radcliffe, Bronstein will be working on developing formulations of deep learning for non-Euclidean structured data such as graphs and manifolds, which are becoming increasingly important in a variety of fields including computer vision, sensor networks, biomedicine, genomics, and computational social sciences. He hopes that new geometric deep learning paradigms will help achieve quantitatively and qualitatively better results in these fields.

Michael received his PhD (summa cum laude) in computer science from the Technion, Israel in 2007. His numerous accolades including three ERC grants and a Google Faculty Research Award. He is a member of the Young Academy of Europe and an ACM Distinguished Speaker. In 2014, he was named a World Economic Forum Young Scientist. Besides academic work, Bronstein is actively involved in the industry and has co-founded and served in technical and management positions at several successful startups, including Invision acquired by Intel in 2012. He was one of the key developers of Intel RealSense technology.