Notizie dell'Università della Svizzera italiana

Economia, scienza esatta? Lezione di commiato del Prof. Alvaro Cencini

Il Prof. Alvaro Cencini, uno dei primi professori nel 1996 della nascente Facoltà di scienze economiche dell’USI, terrà la sua lezione di commiato giovedì 1° giugno 2017 alle 17:30 nell’auditorio del campus di Lugano. La lezione si terrà in italiano ed è aperta al pubblico.

 

La lezione di commiato del Prof. Cencini, intitolata Economia, scienza esatta?, si prefigge lo scopo di dimostrare in quale senso l'economia sia una scienza altrettanto esatta che le sue più quotate sorelle, senza peraltro poter essere considerata come una ramificazione della fisica o della matematica. La domanda al centro dell'argomentazione riguarderà la determinazione dell'oggetto d'indagine principale della teoria economica e della sua unità di misura. Seguendo uno schema dialettico, la lezione del Prof. Cencini partirà dalla visione proposta dagli autori classici (tesi), passerà a considerare quella proposta dagli economisti neoclassici (antitesi) e sfocerà nella sintesi abbozzata da Keynes e portata a compimento da Bernard Schmitt nella sua macroeconomia monetaria quantica. È l'esistenza di leggi logiche, indipendenti dalle decisioni dei vari agenti economici, che fa dell'economia una scienza esatta. Ed è soltanto la conoscenza di queste leggi che consente di spiegare la natura profonda delle crisi economiche e quali riforme sono necessarie per evitarle.

 

Il Prof. Cencini è stato uno dei primi professori chiamati a insegnare nella Facoltà di scienze economiche dell’USI, ventun anni orsono. La sua carriera accademica, dopo la laurea (1972) e il dottorato (1978) all’Università di Friburgo, e il secondo dottorato (1982) alla London School of Economics, lo ha visto assumere successivi incarichi di docenza in Francia, Messico e Italia. Nel 1990 venne chiamato a insegnare al nuovo Centro Studi Bancari di Villa Negroni, assieme ai colleghi Mauro Baranzini e Marco Borghi, con i quali formò pochi anni dopo, nel 1996, il primo nucleo di professori della nascente Facoltà dell’USI. Alvaro Cencini è stato attivo anche su altri fronti, in particolare quale membro della Commissione della Svizzera italiana del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (1987-2002), della Commissione culturale cantonale (dal 1996 al 2008, che ha presieduto dal 2000 al 2008) e del Consiglio della Magistratura del Canton Ticino (1999-2010).

 

Sul piano accademico, oltre alla cattedra di ordinario in Economia monetaria alla Facoltà di scienze economiche dell’USI, il Prof. Cencini dirige il REMLab (Laboratorio di ricerca in economia monetaria) presso il Centro Studi Bancari ed è associato al Centre d’Etudes Monétaires et Financières dell’Università di Digione, in Francia. Nella sua attività di ricerca, il Prof. Cencini si è dedicato da oltre trent’anni al tema della macroeconomia monetaria, dall'analisi della natura bancaria del denaro a quella del processo di accumulazione del capitale, ponendo particolare enfasi su una rivalutazione critica delle analisi monetarie classiche e neoclassiche, nonché della teoria di Keynes.

 

Al pari delle lezioni inaugurali, rispetto a cui si pongono come una sorta di alter ego dialettico, le lezioni di commiato sono volute dall’USI per rafforzare i legami scientifici e umani tra le Facoltà e per offrire ai professori l’occasione – prima del pensionamento – di salutare il “palcoscenico” accademico, i colleghi e gli studenti in una lezione pubblica.

 

//

 

Professor Alvaro Cencini, a founding member of the USI Faculty of Economics, will give his farewell lecture on Thursday, June 1, 2017 at 5:30pm in the Lugano campus Auditorium. The lecture will be held in Italian and is open to the public.

 

Prof. Cencini’s lecture – Is Economics An Exact Science? – aims at proving that Economics is an exact science just as its peer disciplines, but likewise it should not be considered a branch of physics or mathematics. The pivotal question of the argumentation is the determination of the principle object of investigation of economic theory and its unit of measurement. Following a dialectical pattern, the lecture will open with the vision proposed by classical theorists (thesis), leading then to the neoclassical theorists (antithesis), and conclude with the synthesis outlined by Keynes and accomplished by Bernard Schmitt with his theory on quantum monetary macroeconomics. It is the existence of logical laws, independent of the decisions of the various economic agents, which makes the economy an exact science. Only by understanding these laws can the profound nature of economic crises be explained, as well as the reforms needed to avoid them.

 

Alvaro Cencini was one of the first professors called upon to form the USI Faculty of Economics, in 1996. He graduated at the University of Fribourg, Switzerland, in 1972, where he also obtained his doctorate (1978). A second doctorate was obtained in 1982 at the London School of Economics. Prof. Cencini has since taken academic positions in a France, Mexico and Italy. In 1990, he was invited to join the faculty of the new Centro Studi Bancari in Vezia (Center for Banking Studies), together with colleagues Mauro Baranzini and Marco Borghi, with whom, a few years later, he formed the core group of professors at the new USI Faculty of Economics. Alvaro Cencini was also a member of the Swiss National Science Foundation (from 1987 to 2002, in the Commission for the Italian-speaking part of Switzerland), of the Cantonal Cultural Commission (from 1996 to 2008, becoming its president from 2000 to 2008), and the Judicial Council of the Canton Ticino (1990-2010).

           

Prof. Cencini is Full Professor of Economics at the USI Faculty of Economics, where he holds the Chair of Monetary Economics. He is also the co-Director of the Research Laboratory in Monetary Economics (REMLab) at the Centre for Banking Studies in Vezia, and an external member of the Centre d’études monétaires et financières of the University of Burgundy, Dijon, France. Alvaro Cencini´s main line of research for the past 30 years has been in the field of monetary macroeconomics, from the analysis of the banking nature of money to that of the process of capital accumulation, placing particular emphasis on a critical reappraisal of classical and neoclassical monetary analyses, as well as of Keynes´s theory.

 

The meaning of farewell and inaugural lectures is to strengthen the ties between the USI Faculties and to offer professors a chance to bid rewell to the academic “stage” in front of the entire community.