Studiare alla FacoltÓ di scienze della comunicazione

Un luogo per comunicare
All’USI la vocazione internazionale si abbina ad un forte legame col contesto culturale della Svizzera italiana, che, aperta verso l’Italia e verso il mondo tedesco e francese, fa da ponte accademico fra il Nord e il Sud dell’Europa.
L’importanza crescente della comunicazione nel mondo contemporaneo si manifesta chiaramente dove lingue, culture e organizzazioni politico-economiche diverse, entrando in contatto, generano scambio e quindi innovazione. La collocazione geografica dell’Università nel Canton Ticino, una regione di frontiere linguistiche e culturali, ha favorito l’affermarsi della Facoltà come luogo di formazione e ricerca plurilingue e pluriculturale. Attualmente studenti da più di 80 paesi popolano il Campus di Lugano, creando un ambiente di studio e di crescita veramente internazionale.

Una formula innovativa
È stata un’avventura entusiasmante, con difficoltà, rischi e successi a volte inaspettati. Abbiamo puntato su una Facoltà che vuole affrontare la comunicazione nella sua globalità.
La Facoltà di scienze della comunicazione è l’unica nel panorama universitario svizzero ed europeo a offrire una formazione a tutto campo sulla comunicazione. La comunicazione è affrontata nelle sue componenti e dinamiche fondamentali (nella dimensione linguistica, semiotica, sociologica e psicologica, etc.) e nella specificità dei suoi contesti d’uso basilari nella nostra società (media, impresa e istituzioni pubbliche). Il percorso formativo fornisce una robusta base metodologica nelle scienze della comunicazione (statistica, metodi quantitativi, metodi qualitativi) che permette di sviluppare a partire dalle consocenze di base un’alta specializzazione e di formare non semplicemente generalisti della comunicazione, ma specialisti che operano in settori particolari.

Un rapporto dinamico
La qualità di questo piano di studi si realizza anche grazie a un rapporto molto favorevole tra docenti e studenti.
La dinamicità con cui gli studenti lavorano e si confrontano, la loro continua interazione con studiosi e docenti provenienti da tutto il mondo, la partecipazione ad atelier e progetti di ricerca durante il piano di studi creano un ambiente didattico unico nel suo genere. La Facoltà vuole creare una comunità scientifica dove lo studente sia direttamente coinvolto e abbia un rapporto aperto e professionale con docenti, ricercatori e assistenti. Ciò è reso possibile dalle piccole dimensioni dell’Università, caratteristica che permette a studiosi ed esperti di essere a disposizione di un numero limitato di studenti. Attualmente il corpo docente (ovvero docenti, assistenti e ricercatori) conta circa 140 persone, con una proporzione docente-studente di uno a cinque. Anche le risorse informatiche, cui l’USI attribuisce particolare importanza, presentano una media di quasi un computer ogni 3 studenti, offrendo tecnologie all’avanguardia e applicazioni informatiche sempre aggiornate.