Eventi
30
Settembre
2024
30.
09.
2024
14
Ottobre
2024
14.
10.
2024
21
Ottobre
2024
21.
10.
2024
28
Ottobre
2024
28.
10.
2024
04
Novembre
2024
04.
11.
2024
11
Novembre
2024
11.
11.
2024

Mediterraneo: frontiere alla deriva

7ab3319e15ec37ff631c7aebf9fabdec.jpeg

Servizio comunicazione istituzionale

12 Aprile 2019

Giovedì 18 aprile la prof.ssa Camille Schmoll, geografa ed esperta di dinamiche migratorie euro-mediterranee all’Université Paris-Diderot, terrà una conferenza sulle frontiere “alla deriva” nello spazio Mediterraneo. La conferenza, in francese, avrà luogo nell’aula A11 del campus di Lugano, alle 18:30.

Parlare di frontiere “alla deriva” consente di riflettere sulle evoluzioni della forma-frontiera, delle sue dinamiche spaziali e dei flussi migratori. Il Mediterraneo contemporaneo è caratterizzato da un movimento di concentrazione e al tempo stesso di espansione. Le frontiere europee, come le imbarcazioni dei migranti, non cessano di essere alla deriva.  Camille Schmoll ha curato, con Nathalie Bernadie-Tahir, il volume Méditerranée: des frontières à la dérive (2018). 

L'incontro fa parte del ciclo “Uscire dal caos. Configurazioni geopolitiche e culturali del Medio Oriente Mediterraneo” la nuova serie di incontri organizzata dalla MEM Freethinking Platform, l’iniziativa dell’USI diretta dal professor Gilles Kepel che ha l’obiettivo di incoraggiare l’analisi e il dibattito su questa regione. Il titolo, ispirato all’ultimo libro dello stesso Prof. Kepel, evoca la caotica e mutevole situazione della regione, suggerendo al contempo nuove narrazioni e potenziali vie di uscita alle criticità. La serie è composta dalle lezioni pubbliche del corso del prof. Kepel e da interventi di esperti della regione.