L'eTourism unisce Lugano e la Cina

Foto © Ti-Press / Gabriele Putzu
Foto © Ti-Press / Gabriele Putzu

Università della Svizzera italiana

24 Agosto 2016

L’Università della Svizzera italiana ospita sul campus di Lugano una delegazione cinese di dirigenti del settore alberghiero e turistico, in visita in Svizzera per 15 giorni nell’ambito del “9th Heilongjiang Short-term training programme”, coordinato dalla FNHW School of Business (Fachhochschule Nordwestschweiz).

Il passaggio in Ticino, all’USI, è curato da Lorenzo Cantoni, professore ordinario della Facoltà di scienze della comunicazione, ed è dedicato al rapporto tra tecnologie dell’informazione e della comunicazione e turismo: eTourism.

Attraverso alcune brevi presentazioni, i partecipanti possono affrontare diversi temi emergenti: dalle recensioni online degli alberghi alla formazione degli operatori, fino alle ricerche condotte al webatelier.net sui movimenti oculari di chi visita un sito o usa un’applicazione mobile di realtà aumentata.

L’incontro è anche occasione per presentare il Master in International Tourism, realizzato congiutamente dalla Facoltà di scienze economiche di scienze della comunicazione, e la cattedra UNESCO istituita all’USI, dedicata alle tecnologie digitali per la promozione del turismo sostenibile presso i siti del patrimonio mondiale (“ICT to develop and promote sustainable tourism in World Heritage Sites”).